Camera Da Letto il Feng Shui Per Riposare Al Meglio

Uno degli Ambienti più importanti della nostra casa, dove riposiamo, ci ricarichiamo, passiamo momenti piacevoli col partner o con la nostra famiglia è LA CAMERA DA LETTO, delle volte però, capita di non riuscire a trovare un equilibrio e quindi ci alziamo al mattino più stanchi di prima, non si riesce a percepire quella sensazione piacevole che una camera così importante della casa dovrebbe dare.

Il Feng Shui viene in aiuto in tutto questo. Letteralmente “Feng” significa vento e “Shui” significa acqua; il nome di questa antica arte geomantica fornisce già un’importante indicazione: occorre che la nostra futura dimora riceva le influenze positive di questi due elementi naturali.“ Il Feng Shui, antica arte geomantica taoista della Cina, tiene in considerazione anche aspetti della psiche e dell’astrologia, studia come le energie vitali del Cielo e della Terra fluiscono e interagiscono con l’uomo. Seguendo il Feng Shui, si possono ricreare ambienti dove ritrovare equilibrio, armonia e sopratutto benessere.

Per prima cosa dobbiamo considerare la posizione della stanza rispetto all’ intera abitazione, se ci facciamo caso, gli animali quando cercano un giaciglio per riposare tranquilli dove lo cercano? E quale sceglieranno? Lo ricercano lontano e protetto, in modo da non essere disturbati o comunque sceglieranno un luogo dove sia possibile accorgersi per tempo delle minacce di altri animali.

La nostra CAMERA DA LETTO, allo stesso modo deve essere posizionata in modo che non sia facilmente accessibile da chiunque entri in casa, per esempio se la camera si trova proprio di fronte all’entrata non sarà una  posizione esatta, mentre se tra la camera e l’entrata, ci sarà un disimpegno o addirittura degli altri ambienti da percorrere, la posizione sarà sicuramente quella migliore.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è l’ampiezza della CAMERA DA LETTO, se è troppo grande, meglio dividerla, ad esempio si potrebbe creare una cabina armadio o posizionare un tappeto, in modo da creare una sorta di “anticamera percettiva“,  se possibile evitate che confini direttamente con la cucina o il bagno. In questo modo non ci saranno passaggi di tubature nei muri in cui dormite.

Creare una sensazione di sicurezza e stabilità è la chiave necessaria che ci farà riposare al meglio, sostanzialmente una zona yin, che in contrapposizione con una zona yang in cui si svolge l’attività quotidiana in stato di veglia, deve essere tranquilla, stabile e sicura.

Per questi motivi il letto deve essere posizionato in modo da offrire molta sicurezza, il modo migliore di farlo è quello di evitare le aperture alle spalle (porte, balconi o finestre), valutando che la porta d’ingresso non sia di fronte al letto, la testata del letto contro una parete è l’ideale.

Non posizionare il letto sotto una grossa trave o evitate di appendere grossi quadri, specchi o altri oggetti sopra la testiera del letto, sono tutte cose che potrebbero dare l’impressione di cadere addosso o di schiacciare. Il letto ideale sarebbe senza inserti metallici, quindi in legno con doghe ed assolutamente non motorizzato, questo per evitare accumuli energetici ed elettrostatici. Evitate i letti con cassettone, un letto sollevato da terra facilita il passaggio dell’energia.

Ora vediamo i colori della stanza: l’ideale sarebbe assolutamente utilizzare colori neutri che non sovraccarichino di stimoli visivi e che concilino il sonno, come ad esempio il blu o il verde, i colori pastello sono perfetti ma attenzione al bianco che potrebbe dare un senso di “vuoto”; acquistate sempre vernici traspiranti e atossiche. Se volete aggiungere un po di passione alla camera potete usare i colori del fuoco del Feng Shui come il rosso, il viola, l’arancio o il giallo acceso, ma attenzione ad equilibrarli molto bene, perché questi sono colori molto stimolanti.

Cuscini e materassi influiscono anch’essi positivamente sul sonno, devono essere anallergici e comodi, vanno cambiate spesso le federe e le fodere e dovrete arieggiare molto spesso la stanza e i materassi.  Per i tessuti è preferibile scegliere quelli naturali come il lino o il cotone.
La camera da letto, non deve essere troppo piena di oggetti, poche cose, facile da pulire, senza tanti fronzoli, lineare e asciutta.
La luce è fondamentale, sceglietela calda, puntando su abat-jour o applique ed evitando il lampadario (che di solito si ritroverebbe a penzolare sopra al letto).
Nella camera da letto ideale, ovviamente non ci devono essere interferenze elettriche, quindi niente televisione, computer, cellulare, anzi l’ideale sarebbe spegnere anche la rete wi-fi prima di andare a letto!

I comodini devono essere simmetrici ai lati del letto in modo da ricreare equilibrio e stabilità, sarebbero perfetti se rotondeggianti anziché squadrati in modo da lasciar fluire l’energia e non “tagliarla”.
Niente foto di attori, parenti o amici che vi osservano alle pareti, scegliete quadri che ispirano tranquillità o che possono significare motivo di ispirazione.
Lontano dal letto e dalla vostra vista vanno messe le piante, perché sono ricche di energia Yang e quindi possono disturbare il sonno; anche fontanelle, immagini di acqua (mare o cascate) o acquari non dovrebbero trovarsi in camera da letto.
Togliete anche i libri, strano a dirsi…. Eppure sembra proprio che avere troppi libri in camera da letto possa portare un senso di oppressione e far assomigliare la stanza ad un ufficio o studio.

Ricordiamoci sempre che la camera da letto è il nostro rifugio, per riposare la notte ma anche per staccare la spina, un ambiente dove correre al riparo e dove trovare 10 minuti di pace. Se seguiremo i consigli del Feng Shui realizzeremo all’interno dell’abitazione la nostra oasi di pace.

Articolo scritto da Donatella H.S.Valorizzazione Immobiliare
Immagini from pixabay.com – wellme.it e Donatella H.S.